Home > Argomenti vari > Nuove Scoperte: il virus aviario provoca una tempesta nel sistema immunitario

Nuove Scoperte: il virus aviario provoca una tempesta nel sistema immunitario

11 Novembre 2005


Mentre aumentano le preoccupazioni circa la potenzialità di trasmissione del virus aviario agli uomini, i ricercatori presumono di aver scoperto una delle ragioni per cui l’infezione si dimostra così letale. Scienziati dell’Università di Hong Kong, in collaborazione con ricercatori del Viet-Nam, hanno analizzato la quantità di un gruppo di proteine chiamate citochine in cellule di polmoni infettati dal virus aviario H5N1, che ha contagiato almeno 125 persine fino ag oggi in Asia sudorientale, uccidendone 64. Quando un virus o un batterio invade il corpo, gli anticorpi emettono proteine infiammatorie chiamate citochine. Ma se il sistema immunitario è iperstimolato, può mettere in circolo una vera e propria tempesta di citochine, causando danni rilevanti ai tessuti. I ricercatori hanno confrontato i livelli delle citochine indotte dal ceppo H5N1 dell’Influenza Aviaria che circolò in Hong Kong nel 1997, e nel Vietnam nel 2004, con i virus dell’Influenza Umana. 24 ore dopo l’infezione con l’H5N1, le cellule dei polmoni contenevano 10 volte i livelli delle proteine infiammatorie rispetto a quelle dei polmoni infettati con la normale influenza. Questo fa capire come muoiono le persone infettate con l’Influenza Aviaria, cioè allo stesso modo di come sono morte quelle infettate dalla SARS: la “tempeste di citochine”. Alla fine è il nostro sistema immunitario che ci uccide, piuttosto che il virus di per se.

Nella foto: agglutinazione (coagulazione) delle emazie (globuli rossi) provocate dall?azione delle emoagglutinine (proteine HA) del virus H5N1
Riferimenti: Leggi le caratteristiche generali delle Citochine

I commenti sono chiusi.